LA DONNA…NELLA STORIA

Elena Bruschi

Considerazioni di filosofi, scrittori, politici … solo uomini

Nella foto: in alto da sinistra S. Luisa de Marillac, Maria Gaetana Agnesi, Octavia Hill, Jane Addams e Florence Kelley. In basso da sinistra: Frances Perkins, Gisela P. Konopka, Alice Salomon, Cecile K. Brunschvicg e Ersilia Bronzini Majno)

“La libertà concessa alle donne è dannosa sia alla comunità che allo Stato”
(Aristotele, filosofo, scienziato e logico greco antico)

“Una donna è già abbastanza istruita quando sa distinguere tra la camicia e la giubba di suo marito”
(Michel De Mountaigne, filosofo,scrittore e politico francese)

“La donna impari in silenzio con piena sottomissione. Non sia permesso ad alcuna donna di insegnare o dominare sull’ uomo che sta silenzio …”
(San Paolo, ideologo della Chiesa)

Le donne sono adatte a curarci ed educarci dall’ infanzia,appunto perché esse stesse sono puerili,schiocche e miopi …”
(Schopenhauer)

“La sua grande arte è la menzogna ,la massima delle sue faccende sono l’ apparenza e la bellezza..”
(Nietzsche)

Fino ad arrivare ai giorni nostri…

“Quando una donna parla di tattica (calcio) mi viene il voltastomaco.
(Fulvio Collovati, opinionista Rai ed ex calciatore)