#NDC

La Tavola Periodica compie 150 anni

Quest’anno ricorre il centocinquantesimo anniversario dell’ideazione del sistema periodico e della Tavola degli elementi da parte di Dmitrij Mendeleev. Questo anniversario ha fornito una ragione all’UNESCO (Organizzazione delle Nazioni Unite per l’Educazione, la Scienza e la Cultura) per riconoscere l’importanza della chimica per la promozione dello sviluppo sostenibile e per la ricerca di soluzione alle sfide globali. Per tanto l’Organizzazione ha deciso di proclamare il 2019 quale “Anno Internazionale della Tavola Periodica e degli Elementi Chimici”. Andiamo però a conoscere meglio la storia di questa Tavola. Chiunque si sia approcciato alla chimica, anche per poco, sa che la Tavola Periodica contiene tutti gli elementi finora conosciuti, e che è in continuo aggiornamento (gli ultimi quattro elementi sono stati inseriti nel 2016). Un primo tentativo di raggruppare gli elementi in gruppi da tre fu fatto da Dobereiner. Il lavoro proseguì in quella direzione fino a quando nel 1869 il chimico russo Mendeleev ideò un primo vero modello di Tavola Periodica che ordinava gli allora 63 elementi conosciuti in base al loro peso atomico (ovvero la somma del peso di neutroni e protoni contenuti nel nucleo). Solo nel 1913 gli elementi furono ordinati in base al numero atomico, ovvero al numero di protoni nel nucleo, come siamo abituati a vederla oggi, per ovviare al problema degli isotopi (atomi con stesso numero di protoni ma diverso numero di neutroni). Nel 1871 usciva la versione definitiva della Tavola di Mendeleev, che aveva ancora alcuni spazi vuoti (nell’ipotesi che mancassero ancora alcuni elementi) e ignorava a volte l’ordine suggerito dei pesi atomici per farli rientrare nella colonna degli atomi che possedevano le loro stesse proprietà chimiche. Ad oggi la tavola periodica conta ben 118 elementi, anche se i ricercatori sono prossimi a scoprire gli elementi 119 e 120. Quanti elementi si potrà ancora scoprire?

Qui di seguito un breve video su come si è modificata la tavola periodica nel corso degli anni con l’aggiunta degli elementi.