Strict Standards: Only variables should be assigned by reference in /web/htdocs/www.cesaris.lo.it/home/ortobotanico/plugins/system/jumirouter/jumirouter.php on line 20

Strict Standards: Only variables should be assigned by reference in /web/htdocs/www.cesaris.lo.it/home/ortobotanico/plugins/system/jumirouter/jumirouter.php on line 33

Strict Standards: Only variables should be assigned by reference in /web/htdocs/www.cesaris.lo.it/home/ortobotanico/plugins/system/jumirouter/jumirouter.php on line 35

Strict Standards: Only variables should be assigned by reference in /web/htdocs/www.cesaris.lo.it/home/ortobotanico/plugins/system/jumirouter/jumirouter.php on line 36

Strict Standards: Only variables should be assigned by reference in /web/htdocs/www.cesaris.lo.it/home/ortobotanico/plugins/system/jumirouter/jumirouter.php on line 55

Strict Standards: Only variables should be assigned by reference in /web/htdocs/www.cesaris.lo.it/home/ortobotanico/plugins/system/jumi/jumi.php on line 25

Strict Standards: Only variables should be assigned by reference in /web/htdocs/www.cesaris.lo.it/home/ortobotanico/plugins/system/jumi/jumi.php on line 29
ortobotanico

L' Orto Botanico del Parco Cattaruzza Fraschini

MIRTO

Mirto (Myrtus communis)

 

 

 

 

 

 

 

Superdivisione

Spermatrofite

Divisione

Angiospermae

Classe

Dicotyledones

Sottoclasse

Archichlamydeae  

Gruppo

T. vulgaris

Ordine

Mirtales 

Famiglia

Mirtaceae

 

Arbusto originario del Mediterraneo può raggiungere i 3,5 m di altezza

Fiori: Bianchi o rosei sono solitari o appaiati all'ascella delle foglie e portati da lunghi peduncoli, calice a 5 sepali liberi e acuti; corolla a 5 petali obovati, peloso-ghiandolosi al margine; stami molto numerosi, più lunghi dei petali, con antere gialle.

Periodo di fioritura: Fra giugno-luglio, anche se è frequente una rifiorenza a fine estate e in autunno.

Esposizione: Pieno sole

Esigenze termiche:  Non teme le temperature elevate, ma non sopporta gli inverni troppo rigidi.

Necessità idriche: Non teme la stagione arida.

 Dai fiori si ricava un' essenza che viene utilizzata in campo cosmetico, le foglie invece, una volta essiccate, vengono utilizzate per insaporire piatti a base di carne e di pesce ma anche per la preparazione di infusi. Le bacche, oltre a poter essere consumate appena colte, vengono impiegate  per la preparazione del liquore di mirto. Il Mirto (rami, foglie, fiori e bacche) contengono un olio essenziale chiamato mirtolo che al suo interno contiene principi attivi; contiene inoltre acido citrico, acido malico e vitamina C.

Il decotto è un valido rimedio contro le infiammazioni delle vie respiratorie, il catarro e le bronchiti. L’infuso invece,  è un ottimo astringente intestinale ed un antiemorragico.

Sono le foglie del mirto e l'olio essenziale che da esse si ricava ad avere proprietà terapeutiche; infatti le sostanze contenute nelle foglie di mirto hanno la proprietà di portare benefici al sistema immunitario. Ottimo rimedio per la cistite, i problemi di digestione,  gengiviti ed emorroidi. Il liquore di mirto, prodotto tipico della Sardegna, ha proprietà digestive. Grazie alle sue proprietà toniche ed antisettiche il mirto viene utilizzato in cosmesi per la preparazione di creme e detergenti per parti intime nonché per il trattamento di pelli sensibili.