Cespugli e arbusti

- Il progetto con la legenda -

 

 

 5) ALLORO (Laurus nobilis)

 

 

 

Superdivisione:                                             Spermatrofite

Divisione:                                                      Angiospermae

Classe:                                                           Dicotyledones

Sottoclasse:                                                   Archichlamydeae  

Gruppo:                                                        Dialypetalae

Ordine:                                                          Polycarpicae 

Famiglia.:                                                      Lauraceae

Albero alto fino a 15 m con foglie persistenti e coriacee largamente lanceolate. Presente già dal Terziario nel Mediterraneo è poi scomparso ed è stato reintrodotto successivamente dall’Asia Minore.

 

Fiori: dioici, giallognoli

Frutti: drupe ellittiche nere contenenti un seme con grossi cotiledoni.

Periodo di fioritura: primavera avanzata

Esposizione al sole: pieno sole

Esigenze termiche: pianta rustica bene si adatta alle estati calde e secche e agli inverni non troppo freddi.

Esigenze idriche: la pianta necessita saltuariamente di acqua durante il periodo estivo e non durante il periodo invernale

 

Contiene nelle varie parti un olio essenziale di odore aromatico

Dai frutti freschi per pressione o per bollitura in acqua si ottiene il burro di lauro usato nella preparazione di cosmetici e nell’industria del sapone.

Dalle foglie per distillazione in corrente di vapore si ottiene l’olio essenziale di lauro usato per profumare liquori e saponi e in medicina come stimolante e antisettico. Le foglie vengono anche utilizzate nelle preparazioni culinarie.

 

 

8) LAVANDA (Lavandula spica   sinon.   L. officinalis, L. vera)

 

 

Superdivisione:                                             Spermatrofite

Divisione:                                                      Angiospermae

Classe:                                                          Dicotyledones

Sottoclasse                                                   Sympetalae

Ordine:                                                          Tubiflorae

Fam.:                                                             Labiatae

Arbusto alto fino a 1 m. Originaria delle regioni mediterranee, Indie e Isole atlantiche (Azzorre, Madera, Canarie).

Fiori: Azzurro-violacei, tra giugno e luglio, ognuno accompagnato da bratteole lineari caduche e raccolti in spighe terminali compatte.

Foglie: sessili, lineari di color cenere rivoltate ai margini.

Esposizione al sole: Soleggiata.

Esigenze termiche: Soffre il freddo intenso prolungato.

Esigenze idriche: Non gradisce terreni particolarmente umidi

Usata largamente in profumeria e in saponeria. Per la distillazione serve tutta la parte erbacea. L’olio essenziale di lavanda si ottiene è per distillazione in corrente di vapore dei fiori freschi. E’ un liquido da incolore a giallognolo di odore gradevole e sapore aromatico leggermente amaro solubile in alcol. E’ costituito principalmente da linalolo in parte libero e in parte esterificato con acido acetico o butirrico. Le essenze di lavanda di migliore qualità sono quelle che contengono maggiori quantità di esteri. Possiede anche proprietà repellenti nei confronti degli insetti.

 

12) RIBES ROSSO (Ribes sanguineum var. King Edward VII)

Superdivisione:                                             Spermatrofite

Divisione:                                                      Angiospermae

Classe:                                                           Dicotyledones

Sottoclasse:                                                   Archichlamydeae

Gruppo:                                                        Dialypetalae   

Ordine:                                                         Rosales                                  

Famiglia.:                                                      Grossulariaceae                                 

Arbusto a foglia caduca verde scura. Può raggiungere i 2 m di altezza.

Fiori: Rosa tra marzo e giugno raccolti in infiorescenze vistose e numerosissime.

Esposizione: Pieno sole.

Esigenze idriche: Non necessita di particolari trattamenti, ma richiede terreni ben drenati.

Esigenze termiche: Possiede alta resistenza al gelo e bene si adatta anche alle estati calde.

 Funzione esclusivamente decorativa

 

 13)PALLA DI NEVE o PALLON DI MAGGIO

 

 

Divisione                                              Angiospermae                                

Classe:                                                  Dicotyledones

Sottoclasse:                                          Sympetalae

Gruppo:                                               Tetracyclicae

Ordine:                                                Rubiales

Famiglia:                                              Valerianaceae

 Originario dell’Asia setttentrionale e dell’Europa è un cespuglio che può raggiungere i 6 m di altezza con rami sottili, lisci e leggermente ricurvi, il fogliame in autunno assume colorazioni molto belle, le singole foglie sono trilobate, con margine seghettato.

Fiori: Bianchi tra maggio e giugno e sono raccolti in infiorescenze vistose e numerosissime e gradevolmente profumate

Esposizione: Penombra, ma sopporta bene il pieno sole.

Esigenze idriche: Richiede annaffiature nei periodi più caldi.

Esigenze termiche: Resiste bene alle basse temperature, pertanto può vivere in esterni con qualsiasi situazione climatica temperata.

Funzione esclusivamente decorativa. I frutti si presentano in autunno, sono piccole bacche rossastre o arancioni, edibili e succose.