L' Orto Botanico del Parco Cattaruzza Fraschini

Storia parco Cattaruzza Fraschini

Parco Olga Cattaruzza Fraschini

Si è sbloccato dopo anni di attesa il recupero dell’area verde tra via Oldani e via Trento chiamato parco Montagnola.

Il parco che ora si chiama "Parco Olga Cattaruzza Fraschini"  è ora a disposizione dell’Istituto Superiore Cesaris con campi gioco, pista d’atletica e orto botanico


L’obiettivo iniziale era mettere la struttura a disposizione della scuola a partire da settembre 2013. L’intervento è stato fatto dal comune con i soldi derivanti dall’incasso dell’assicurazione sulla Peveralli stipulata a garanzia dell’esecuzione dei lavori pubblici nell’ambito dell’intervento di recupero residenziale dell’area.

L’assessore Davide Cerati aveva inizialmente spiegato: «Abbiamo predisposto un progetto esemplare per il verde pubblico e il parco della Montagnola sarà un po’ la guida per i successivi interventi in un’ottica di continuità e di uniformità con altre aree verdi . L’uso di alcuni materiali, per esempio il calcestre, e la tipologia di arbusti piantati, liquidambar, ciliegi e altri autoctoni, sarà ricorrente in tutti gli interventi da realizzarsi in città».

Il progetto è innovativo anche per la concezione gestionale dell’area verde: è interamente recintato e chiuso durante la notte.

A occuparsi di apertura e chiusura è il custode dell’istituto Cesaris, proprio perché la scuola ne ha un utilizzo esclusivo la mattina, mentre il pomeriggio il parco è aperto alla cittadinanza.

Infatti  l’orto botanico, il percorso vita, i due campetti polifunzionali (dove ora sorge solo il campo da basket) e la pista di atletica (di 60 metri in tartan per le discipline di velocità) , sono stati affidati  alla scuola di viale Cadorna.

 L’istituto A. Cesaris, si impegna con gli studenti a fare piccoli lavori di manutenzione, la raccolta delle foglie, la pulizia del parco. Il parco è video sorvegliato:«Abbiamo condiviso tutte le scelte progettuali con l’istituto e siamo ottimisti di poter realizzare tutto quanto richiesto e concordato», specifica l’assessore all’istruzione Fabio Grazioli.

Il parco della Montagnola, garantisce nuovi posti auto lungo via Trento e una nuova fermata del pullman per gli studenti del Cesaris.
L’intenzione è spostare l’attuale fermata del bus di viale Cadorna lungo via Oldani, la cui carreggiata verrà allargata. In questo modo l’Amministrazione comunale vuole mettere fine ai continui disagi, causati proprio dalla salita e dalla discesa degli studenti che prendono il pullman lungo viale Cadorna, che è una delle strade principali di accesso e di uscita della città.

L’inaugurazione è avvenuta Sabato 14 Settembre 2013 alle h 10.00   presso il parco.