5 giugno: Giornata mondiale dell’ambiente

Immagine in evidenza: fotografo Nicola Ferrarini

Oggi, 5 giugno, si celebra la Giornata mondiale dell’ambiente.


Potremmo avere l’impressione che l’ambiente sia diventato un tema particolarmente caldo solo in questi ultimi anni, ma in realtà le Nazioni Unite hanno deciso di avere un apposito momento di apprezzamento del nostro pianeta nel 1972.


Adottata ormai da 143 paesi, la Giornata mondiale dell’ambiente ha la funzione di ricordarci che siamo tutte e tutti OSPITI della Terra.
Ho sottolineato la parola “ospiti”, perché in quanto tali dovremmo riconsegnare il nostro pianeta come ci è stato donato, e non con la metà delle specie viventi, non senza molti habitat naturali, non pieno di fumo grigio, non ricoperto di plastica…e potrei continuare.


Secondo gli scienziati, il ritmo con cui si stanno estinguendo le specie animali e vegetali a causa dell’intervento umano è da 100 a 1.000 volte superiore a quello registrato in epoca pre-umana.
Di tutte le estinzioni, il 75% è stato causato in passato da un eccessivo sfruttamento delle specie (caccia, pesca, commercio illegale); dalla distruzione degli habitat per infrastrutture o per avere nuovi terreni da coltivare e dall’agricoltura.


Si tratta di un gigantesco e, sconvolgente processo di cambiamento che modificherà il nostro pianeta di maniera irreversibile.


Ciò che vuole trasmetterci questa giornata è un insegnamento fondamentale per chiunque, ma sicuramente di importanza capitale per le bambine e i bambini, che ancor più degli adulti soffriranno le conseguenze delle nostre scelte in ambito di sostenibilità e rispetto della natura.

Share on whatsapp
WhatsApp
Share on telegram
Telegram
Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on email
Email
Share on reddit
Reddit
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on facebook
Share on twitter
Share on email
Share on reddit

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

ACCEDI